cibo, vino e quantobasta per essere felici

Trattoria alla luna piatti da ricordare

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Un ricco e gustoso pranzo ha suggellato l'ingresso della Trattoria Alla Luna (via Oberdan, Gorizia) nel circuito dei Ristoranti del Buon Ricordo. Erano presenti numerosi Amici dei Piatti del buon Ricordo, che in Friuli VG fa capo a Lorenzo Garavini. Collezionisti del piatto, giunti dal Belgio, dalla Svizzera e da tante regioni italiane, ma anche il sindaco Rodolfo Ziberna, l'assessore Arianna Bellan, il consigliere regionale Roberto Marin, il presidente del Consorzio Collio Robert Princic e i vertici nazionali e locali dell'Associazione dei collezionisti con Walter Casna. Lorenzo Garavini. qbquantobasta era presente! Lorenzo Garavini ha fatto gli onori di casa assieme a Elena Pintar che, con la mamma Celestina, la sorella Roberta e tutto lo staff, hanno reso speciale e indimenticabile la giornata. Il primo “buon ricordo” è stato per papà Milan, che ha rilevato la trattoria nel 1956, una trattoria antica la cui origine risale al lontano 1876, quando era il ritrovo dei soldati e dei commercianti del vicino mercato. E' stato un momento di incontro memorabile, una sorta di viaggio attraverso le tradizioni della Mitteleuropa, nella gastronomia goriziana e anche nella viticoltura della contea. I collezionisti hanno assaggiato le sardelline dorate, la salsiccia nostrana nell’aceto, la ricotta delle Valli dell’Isonzo e la Rosa di Gorizia, il  guancialetto di maiale al forno con polenta e coulisse di castagne di Loqua, i kipfel di patate e il nostrano matavilz (valerianella o ardielut). Il Piatto del Buon Ricordo era rappresentato dagli gnocchi dolci ripieni di susine. La ricetta degli gnocchi ripieni arriva dalla Boemia;  Alla Luna, come da tradizione, si propongono gnocchi con un ripieno diverso a seconda delle stagioni. Gnocchi che, dopo essere stati bolliti, vengono soffritti nel pan grattato e conditi con burro fuso e cannella. I vini che hanno accompagnato il pranzo sono stati la Ribolla gialla spumantizzata di Primosic, il (Tocai) Friulano di Fiegl, entrambi di Oslavia, il Cabernet Franc di Gradis’ciutta (Giasbana) e il Verduzzo di Luisa. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.