cibo, vino e quantobasta per essere felici

Trattoria al Bernadia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Trattoria al Bernadia. Nel verde dell'Alta Val Torre guardate lontano l'infinito della costa. E per credere di essere in vacanza gustate pesce alla veneziana.Dalla sala/terrazza panoramica tutta finestrata nelle giornate terse si vedono Grado, Lignano, Marano e le coste dell’Istria. Siete immersi nel verde dell’Alta Val Torre ad appena 5-6 chilometri da Nimis.

Un piccolo paradiso intimo e accogliente "al Bernadia", dove per servirvi meglio il ristorante funziona a pranzo e a cena ma solo su prenotazione.
Il team formato da Patrizia Lorenzon, Matteo e Mario Barengo, propone prevalentemente cucina tipica veneziana di solo pesce. La settimana scorsa abbiamo trovato in menù: sarde in saor, impepata di cozze, insalatina tiepida di seppie e peperoni, capesante alla piastra su crema di piselli e porro stufato, tartara di tonno con cipolle viola in agrodolce, baccalà mantecato con riduzione di balsamico e crostini, gnocchi di patate con scampi pomodori ciligiegino olive nere e mozzarella, orzotto
ai gamberi, orecchiette con zucchine limone e rombo e strepitosi bigoli in salsa.
E ancora code di gambero
in tempura con coppetta
di gazpacho, bocconcini
di coda di rospo panati su
crema fredda di patate e
rosmarino, filetti di otregano
con insalata di erbette
rosse e verdurine croccanti,
polipo grigliato con frullato
di pomodoro fresco e basilico.
Non vi è ancora venuta
voglia di tuffarvi in questo
paradiso? I prezzi sono contenuti
su una media di 35
euri vini esclusi.  Come arrivare? Da Nimis prendete la direzione Torlano - Taipana. Imboccate Strada del Bernadia al bivio sulla
sinistra in direzione Ramandolo. Proseguite per 5 km: alla piazza della chiesa siete arrivati. Al Bernadia, via Sant’Elena 1, Nimis loc. Chialiminis Tel. 0432 790003. chiuso lunedì e martedì.
Chiusura lunedì e m


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.