cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Nuovo The Stage in piazza Gae Aulenti a Milano

RIVOLUZIONE THE STAGE: UN CONCEPT CHE RUOTA ATTORNO ALLO SHARING,  UN MENU INNOVATIVO E UN BAR PENSATO PER IL MULTI-EXPERIENCE STORE. Riapre il ristorante The Stage, all’ultimo piano dell’omonimo multi-experience store.  I protagonisti di questa rivoluzione sono Martino de Rosa, ideatore del nuovo format ristorativo con la società atCarmen fondata assieme alla moglie Carmen Moretti, lo chef Fabrizio Albini, a capo del ristorante dello store da maggio 2017 e il barman Francesco Cione, miglior bartender d’Italia 2015 per la Diageo Reserve World Class. Un nuovo menù, un nuovo bar e un nuovo concept accompagnano la crescita del locale in piazza Gae Aulenti.  Il nuovo menù autunnale presentato da Fabrizio Albini e Martino de Rosa punta sul concetto di sharing, traslando quello di condivisione del cibo, che dalla trattoria arriva alle tavole gourmet, trasformando una cena in un’esperienza gastronomica di alto livello rivolta a una clientela sempre più esigente e curiosa. Ogni piatto del menù sarà proposto sia in versione singola che in versione sharing, servito al centro del tavolo affinché tutti se ne possano servire direttamente. Qualche anticipazione: il carciofo nel rosmarino con salsa al Vermouth Antica Formula Carpano, bagoss e tartufo nero o le costine di maiale con Franciacorta Docg, alloro e zucca e infine l’astice nel mirto con zenzero, limone verde, angostura e patate schiacciate. La riapertura prevede anche un menu degustazione di 5 portate rinnovato e ripensato; si chiama Illusioni e, proprio come nei giochi di prestigio, colpisce e tocca tutti i sensi.  Tra le novità del lunch piatti internazionali e tipici che richiamano i sapori d’infanzia dello chef Albini, come i casoncelli agli spinaci con crema al parmigiano e gli gnocchi al pomodoro con battuta di lardo.

 

La novità più impattante riguarderà il nuovo bar al piano terra: si potrà raggiungere sia dall’ingresso all’interno del negozio sia da quello indipendente che affaccia sulla piazza. Aperto già dalla mattina per la prima colazione, è il luogo perfetto per un caffè, un aperitivo o un pranzo, con un menù che rispecchierà in pieno le esigenze di una clientela attenta e internazionale. Nel corso dei prossimi mesi, infatti, si darà il via a importanti collaborazioni con grandi aziende che rappresentano il made in Italy in tutto il mondo. L’offerta di The Stage non si ferma solo alla cena ma si estende anche al dopo cena con il Bar Octavius, all’ultimo piano dello store, in cui il bartender Francesco Cione sarà pronto a proporre i cocktail agli ospiti a partire dall’orario aperitivo, immersi in un ambiente intimo tra musica soffusa, divani e una vista mozzafiato.



 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.