cibo, vino e quantobasta per essere felici

Anguilla di fiume e lenguàl connubio vincente

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Continuano gli appuntamenti golosi per decretare il piatto vincente del Bisàt d'argento (bisàt per chi non lo sapesse è l'anguilla). Particolarmente apprezzato al ristorante San Marco di Pramaggiore (VE) l'abbinamento dell'anguilla di fiume Livenza con il lenguàl friulano un salume ottenuto dalle parti ritenute meno nonili del suino.Titolo completo della ricetta: Anguilla sbollentata su olio d'oliva, avvolta in foglie di verza e salsa verde con verdure saltate e fantasia di patate. Il bisàt ci è stato servito freddo abbinato a una fantasia di verdure calde. Lo chef ci ha spiegato che l'anguilla prima di essere cotta era stata messa a marinare per una notte con erbe e aromi e che era stata servita fredda proprio per non alterare i profumi e i sapori acquisiti con la marinatura. All'assaggio si presentava morbida e speziata con sentori che ricordavano vagamente il nostro saòr e anche il carpione piemontese.
Ho particolarmente apprezzato l'involtino di verza e patate, delicato ma al tempo stesso saporito, croccante fuori e morbido all'interno .

Articolo completo QUI 

 

Nell'immagine da sx: Massimo Marchini, Felice Gazzelli, il titolare del ristorante pizzeria San Marco, Luca Ortoncelli, il sindaco di Pramaggiore Fausto Pivetta, il sindaco di Torre di Mosto Giannino Geretto e Fabrizio Tonon.

 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.