cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Premio Bisàt d'Argento a Il Credenziere

Conoscete il bisàt, da noi anche detto bisàto? E' un nome veneto per indicare l'anguilla. In questo caso parlaimo dell'anguilla. Si è tenuto venerdì scorso 14 settembre 2018 al ristorante «Il Credenziere» di Annone Veneto il secondo appuntamento con il premio «Bisàt d’Argento» 2018, ideato dalla "Confraternita del bisàt" in collaborazione con i "Ristoratori della Livenza". Il “Bisàt”, anguilla delle acque risorgive della Livenza, caratterizzate da limitate escursioni termiche e fondali profondi che le conferiscono pelle chiara e brillante e carni magre, ma non asciutte, ha rappresentato per molti anni una delle prime forme di sostentamento dei pescatori di fiume locali, ma negli ultimi anni questa tradizione è messa a forte rischio a causa dell'inquinamento industriale e agricolo. Per saperne di più leggete l'articolo completo QUI  Alla rassegna eno-gastronomica dedicata ai ristoratori del territorio partecipano 11 ristoratori. Giuria condotta da Slow Food Veneto Orientale e dalla Confraternita del Bisàt. Nella foto qui sotto da sx il Sindaco di Annone Veneto Ada Toffolon, lo chef Mario Dalena titolare del ristorante il Credenziere e il Sindaco di Torre di Mosto Gianni Geretto.

Venerdì 16 Novembre 2018 a Villa O'HARA di Torre di Mosto ci sarà la sfida fra i due ristoranti che avranno ottenuto i punteggi più elevati per contendersi il titolo di miglior specialità di Bisat 2018. Grande successo ha naturalmente riscosso la serata ideata dallo Chef Mario Dalena con le varie declinazioni di «bisàt» a condurre una sequela di ricercate pietanze di cucina gourmet, accompagnate da una selezione di vini esclusivamente autoctoni dell’area di Lison-Pramaggiore della cantina «Ornella Bellia», compresa un'anteprima dell'Incrocio Manzoni Passito. 

Bignè di pane farcito con baccalà mantecato e maionese alle more

Code di gambero al vapore con capocollo di Martina Franca, burrata, pesto di pomodorini secco e rucola

Riso carnaroli La Fagiana, bisàt e polvere di caffè

Piatto in concorso: Bisàt sottovuoto con la sua pelle croccante spadellato con olio di nocciole, composta di Figo moro di Caneva, cipolla di Cavasso nuovo e menta.

Le foto sono di Diocleziano Galella. 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni