Flash News!

Gorgonzola & Cocktail

IMAGE

Da giovedì 1 a sabato 3 febbraio 2018 7 mixologist milanesi abbineranno al gorgonzola erborinato altrettanti cocktail. Sia con il Gorgonzola...

Read More...

Festival della Carbonara a Eataly Roma

IMAGE

Dal 19 al 21 gennaio 2018 a Eataly Roma arriva il Festival della Carbonara: l'evento si svilupperà in tutto il negozio e vedrà svariate...

Read More...

Cocktail concorso!

IMAGE

Bartender da tutta Italia stanno inviando in questi giorni le loro ricette originali per partecipare alla selezione indetta da Cocchi. Entro il 5...

Read More...

Canavacciuolo e Muggia in TV

IMAGE

Domenica 14 gennaio 2018 alle 21.20 su Canale 9 Discovery, va in onda O’ Mare Mio trasmissione condotta dallo chef Antonino Cannavacciuolo. La...

Read More...

Presepi in villa oltre 27mila visitatori

IMAGE

PRESEPI FVG: OLTRE 27 MILA PERSONE HANNO VISITATO LA MOSTRA IN VILLA MANIN. Premi a Roma per i presepisti regionali a Roma alla mostra...

Read More...

Assegnato il premio Sfogeto sgajo

Flavio Colantuoni si aggiudica il Premio “Sfogeto Sgajo”. Il direttore d’hotel nativo di Montegrotto Terme, che attualmente dirige il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa sulla Costiera Amalfitana (36° nella classifica mondiale di Forbes e ristorante stellato Michelin) ha vinto la prima edizione dell’evento creato dalla “Confraternita dei Sfogeti” che riunisce giornalisti enogastronomici di tutto il Nord Italia. Il riconoscimento è stato consegnato nel corso della tradizionale cena al ristorante Tavern di Monselice. Un centinaio i giornalisti e gourmet presenti. Flavio Colantuoni vanta una invidiabile carriera, costellata di successi. L’ultimo dei quali è la conquista della Stella Michelin da parte del ristorante “Il Refettorio”, che fa parte del Monastero Santa Rosa, resort di Conca dei Marini che Colantuoni dirige dall’apertura – avvenuta nel maggio del 2012 – e che attualmente è segnalato come una delle soste più belle del mondo. 

.

A consegnare il premio a Colantuoni è stato Emanuele Boaretto, presidente di FederAlberghi Abano – Montegrotto e presidente nazionale di FederAlberghi Terme. Partito tanti anni fa dalla natia Montegrotto, con grande umiltà e tanta passione per apprendere e sviluppare l’arte nobile dell’accoglienza, è cresciuto costantemente grazie alle esperienze maturate negli hotel di tutti i continenti, affinando una professionalità che nel tempo è diventata magistrale. Il suo grande merito è tuttavia non aver mai perso di vista i valori umani, che sono alla base della sua condotta di vita semplice, sempre attenta al rispetto dell’altro, al confronto costruttivo e allo spirito di accoglienza.  Come direttore d’albergo ha collezionato soddisfazioni di rilievo, lasciando un buon ricordo di sé in vari contesti turistici importanti, come Parigi, St. Moritz, Londra, Venezia, Terme Euganee e Costiera Amalfitana. 



Per San Valentino ti porto in igloo

Un romantico igloo dove passare una notte tra i ghiacci contribuirà sicuramente a fare di San Valentino un'esperienza indimenticabile. La neve che illumina la notte, le fiaccole, il falò e tanti piccoli palazzi di ghiaccio: l’Iglù Village di Kühtai attende gli innamorati che per la loro festa vogliono regalarsi una vacanza speciale, nella località sciistica più alta dell’Austria, poco lontano dalla Capitale delle Alpi, Innsbruck. Kühtai è un piccolo paesino che d’inverno si trasforma. Qui, a 2.020 metri di quota, fino a fine aprile 2018, si aprono le porte dei palazzi di ghiaccio, 14 igloo pronti ad accogliere gli spiriti romantici e avventurosi, per passare notti tra i ghiacci e giornate di divertimento con escursioni notturne con racchette da neve, costruzione di igloo e piste da sci davanti alla porta del villaggio. Il pacchetto dedicato agli innamorati propone 1 pernottamento in igloo esclusivo per due persone, colazione, cena con fonduta di formaggio nell’igloo, marshmallows al falò dopo cena, a partire da 329 euro per 2 persone a notte. L’offerta comprende anche un hot drink di benvenuto e una piccola sorpresa per gli innamorati, accompagnata da una bottiglia di prosecco che troveranno al loro arrivo in igloo. Si possono inoltre prenotare escursioni con le racchette da neve, il curling o una slittata in notturna, compresa una piacevole sosta in baita. Oppure ci si può iscrivere a un insolito corso di costruzione di igloo: 6 ore di teoria e pratica per riuscire a realizzare una casa di ghiaccio!

Iglù Village di Kühtai. 14 palazzi di ghiaccio immersi in un immacolato paesaggio innevato a 2.000 metri di quota. L’Iglù Village di Kühtai è aperto fino alla fine di aprile 2018. Con un costo da124 euro a persona si pernotta nell’igloo a 4 o 6 posti su un letto ad aria con morbido rivestimento in pelle di pecora e sacco a pelo invernale. 

 

 

CHIANTI CLASSICO e la leggenda del gallo nero

Il marchio che da sempre distingue le bottiglie di Chianti Classico è il Gallo Nero, storico simbolo dell’antica Lega Militare del Chianti, riprodotto fra l’altro dal pittore Giorgio Vasari sul soffitto del Salone dei Cinquecento, nel Palazzo Vecchio di Firenze. Un  vino prodotto con uve Sangiovese per almeno l’80% (ma anche  in purezza). Al blend del Chianti Classico possono contribuire altri vitigni, esclusivamente a bacca rossa, a partire da quelli autoctoni, come Canaiolo Nero e Colorino, ma anche dai principali vitigni internazionali, come  Merlot e Cabernet Sauvignon.

Ben sette i vini in assaggio nell'incontro proposto da Onav Trieste il 23 gennaio 2018.  

Cantalici, Petali Rosé IGT 2016

Rocca delle Macìe, Tenuta Sant'Alfonso, Chianti Classico DOCG 2015

Principe Corsini, Le Corti, Chianti Classico DOCG 2014

Villa del Cigliano, Chianti Classico Riserva DOCG 2013

Antinori, Chianti Classico Riserva DOCG 2013

Valiano “6.38”, Chianti Classico Gran Selezione DOCG 2013

Badia a Coltibuono, Chianti Classico Riserva DOCG 2006

Relatori della serata: Robi Jakomin, Delegato ONAV Trieste ed Esperto assaggiatore ONAV, Stelio Smotlak, Esperto assaggiatore ONAV ed Estetologo dell’alimentazione

Luogo dell'evento: Albergo-Hotel Sonia Domio 47 Domio 47 San Dorligo della Valle - Dolina. Costo: €30,00 per i soci, €40,00 per i non soci. Prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

VIVA LA VERZA

Chi l'avrebbe mai detto che la verza sarebbe diventata un prodotto celebrato, a cui dedicare una festa? Eppure così è. Da anni a Feletto Umberto si celebrano i fasti di quest'ortaggio della famiglia Brassica Oleracea. E domenica 21 gennaio 2018 ci sarà anche un concorso culinario: sarò presidente di giuria e quindi vi racconterò in dettaglio le ricette più golose e curiose. L'invito è di venire a Feletto Umberto per partecipare ai numerosi appuntamenti in programma: 18a Fiera Sant’Antonio Abate. 1° concorso gastronomico : La Verza, ma non solo, amica della salute. Alle 10,00 Piazza Libertà e Villa Tinin: in collaborazione con la società Udine Mercati srl distribuzione della verza con offerta libera, il ricavato sarà devoluto in favore della L.I.L.T. Alle 10,30 nella Chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate: Santa messa accompagnata dal coro “Sot il Bulâr”- benedizione e distribuzione del pane di S. Antonio. Alle 11,30 Piazza Libertà e Villa Tinin: degustazione a base di verza; in collaborazione con il Gruppo Artistico Cormor bocconcini e prodotti di norcineria qualificata, per i più piccoli dolci confezionati e cioccolata.

Ore 11,30 Villa Tinin: inizio 1° Concorso Gastronomico “La Verza (ma non solo) Amica della Salute” - presentazione concorrenti. In giuria, insieme a me, ci saranno Stefano Basello chef Là di Moret, Giovanni Arpino presidente L.I.L.T Udine e il giornalista Bepi Pucciarelli organizzatore della manifestazione. 
Alle 16,30 • Villa Tinin: Marisanta di Prampero de Carvalho svolgerà una relazione sulla vita del Santo basata su scritti della biblioteca di famiglia in collaborazione con il “Centro Culturale Settetorri per il Terzo Millennio”
Alle 18,00 Villa Tinin: Premiazione del 1° concorso “La Verza (ma non solo) Amica della salute”. 

E' stata – sostengono con orgoglio alla Pro Loco CIL di Feletto Umberto – la prima festa del terzo millennio, quantomeno in Friuli: era il gennaio del 2001, infatti, quando per la prima volta è stata innestata sulla tradizionale ricorrenza del Patrono, Sant'Antonio Abate (che si celebra il 17 gennaio) la “Festa della verza e degli ortaggi invernali”. Il tema era d'attualità, allora come oggi: la verza (e, in generale, le altre Brassicacee: cavolo, cavolfiore, broccoli e molto altro) ha proprietà benefiche sull'organismo umano, ricca com'è di vitamine e antiossidanti. Per la 18ma edizione, il nuovo direttivo della Pro Loco, guidato da Giulia Romano, ha modificato il “format”: clou della Festa non sarà infatti il tradizionale convegno del sabato mattina, nel quale si è a lungo parlato (e scritto) in questi anni, di verza e dintorni tra agricoltura, cucina, salute, storia, poesia, raccogliendo poi il tutto in un volume pubblicato nel 2016. Per dirla in termini calcistici, si passerà dalla verza “parlata” a quella “giocata”, con il primo concorso gastronomico sul tema “La Verza, ma non solo, amica della salute”. Venti cuochi non professionisti (casalinghe e casalinghi) hanno risposto al bando. E domenica presenteranno le loro creazioni culinarie. 

Klosteranger il vino del convento


L’anno 1845 segnò l’arrivo a Gries (Bolzano) dei Benedettini, cacciati dal convento di Muri in Svizzera. Essi rilevarono l’abbazia dei canonici agostiniani e con questa anche la loro tradizione viticola. Nacque tra il convento, la cantina e i vigneti una simbiosi rimasta intatta fino ai giorni nostri, nel 21° secolo! MURI-GRIES produce su una superficie di 35 ettari di impianti per l’80% vini rossi, di cui un 80% è rappresentato dalla predominante varietà Lagrein. Grande attesa per il nuovo vino di eccellenza della cantina dal vigneto Klosteranger, collocato all’interno delle antiche mura del convento: Lagrein Riserva Vigna Klosteranger DOC 2014. L’antico vigneto è stato inserito nel catasto austroungarico nel 1901 ma, secondo i documenti d'archivio del convento, già nel 1750 esistevano, anche se mischiate ad altre varietà, le prime uve Lagrein. Un vigneto dal particolare terroir, composto interamente da materiale alluvionale puro proveniente dal fiume Talvera su un substrato di porfido quarzifero tipico di Bolzano. Il Klosteranger DOC 2014 proviene da un unico vigneto, ricavato solo da biotipi di varietà Lagrein di altissima qualità secondo la selezione massale propria di MURI-GRIES. "Nonostante il 2014 sia stata un'annata ricca di sfide, con il vigneto Klosteranger siamo riusciti a ottenere risultati eccellenti grazie alle basse rese e alla vendemmia tardiva rispetto alla media", spiega l'enologo Christian Werth. Il 2014 è l'anno di attribuzione al vigneto Klosteranger della denominazione Weingarten/Vigna con decreto corrispondente. Inoltre si tratta del decimo anno dal reimpianto, le uve hanno quindi raggiunto la maturità necessaria per dare grandi risultati. Un vino sostenibile e con un’origine tracciabile dalla vite alla bottiglia.


LA SCHEDA
 Vigneto situato in centro a Bolzano nel quartiere di Gries, a 250 metri di altitudine, in un'area protetta di 2,7 ettari
 Impianti Guyot dal 2004, densità d’impianto 8.000 viti/ettaro, resa 800 g/pianta
 Fermentazione in vasche d'acciaio, da gennaio 2015 in barrique nuove, da agosto 2016 armonizzazione in vasche di ferro smaltato, nel 2017 filtrazione leggera e imbottigliamento
 Nel 2014 sono state prodotte 10.000 bottiglie (0,75 l) e 1.000 bottiglie in formato magnum. Disponibili da giugno 2018

 

GIORNATA DEL DIALETTO E LINGUE LOCALI

Il  17 gennaio 2018 diretta Facebook da Versutta. Lettura in lingua friulana dedicata ai riti di Sant'Antonio. Alle11 nei pressi della storica chiesetta di Sant’Antonio si svolgerà una lettura pubblica di un racconto in friulano casarsese della scrittrice Anelina Colussi, testo dedicato al “Pursit di Sant’Antoni”, quel maiale che veniva allevato dalla comunità per essere poi condiviso tra tutti gli abitanti in questa giornata di gennaio. Ilaria Peloi della Pro Casarsa leggerà la traduzione in italiano e il tutto sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina dell'associazione Pro Casarsa della Delizia. “La Giornata nazionale - ha spiegato il presidente della Pro Casarsa Antonio Tesolin - cade proprio in concomitanza con la ricorrenza di Sant’Antonio Abate, che è poi il patrono di Versutta: è raffigurato in una statua con ai piedi il maiale sulla facciata della  chiesetta, esempio meglio conservato dell’arte medievale sul territorio comunale recentemente restaurato;  il santo è anche al centro dei festeggiamenti del borgo in corso di svolgimento fino al 28 gennaio grazie all’associazione La Beorcja. Ecco quindi vari spunti, uniti alla valorizzazione e tutela della nostra variante di lingua friulana, che abbiamo voluto inserire in un’unica giornata”. L'appuntamento è l'unico che si tiene in regione insieme a un altro in programma a Sauris. 

Giornata nazionale del Dialetto e Lingue locali, manifestazione organizzata dall’Unpli, l’Unione nazionale Pro Loco d’Italia. 

 

LABRENTA PRESENTA UNCORKED LIFE

LABRENTA PRESENTA UNCORKED LIFE. Un'installazione con 3798 tappi rappresenta il consumo medio di alcolici di una vita: realizzato dall'azienda vicentina sarà esposta a Breganze (Vicenza) domenica 21 gennaio 2018. L'opera, frutto di una ricerca condotta internamente all'azienda, presenta i tappi, suddivisi tra vino bianco, vino rosso, bollicine, birra e distillati, per un totale di 6,6 metri di grandezza. Ne emerge che a vincere la gara della bevanda più "bevuta" è la birra, con 1980 tappi raccolti, seguono il vino rosso (893), il vino bianco (524), le bollicine (289) e i distillati (112). Nello specifico la ricerca si basa su bottiglie da 0,75 l di vino, 0,66 di birra e 0,7 l di superalcolici. Lo studio alla base dell'installazione fa riferimento al consumo medio di alcol di un italiano nell'anno 2015.  Il progetto nasce da un'idea di Gianni Tagliapietra, Ceo di Labrenta, con l'obiettivo di rendere visibile attraverso i tappi un dato che altrimenti sarebbe difficile da immaginare. Tutta la produzione Labrenta è svolta in Italia. L'azienda, inoltre, si distingue nel suo settore per una grande attenzione verso la ricerca e lo sviluppo dei materiali attraverso una sezione interna dedicata, D.Vision, in cui opera un team professionale giovane e altamente qualificato. Uncorked Life sarà visibile in azienda, aperta al pubblico, nella giornata di domenica 21 gennaio, dalle 10 alle 16, in occasione della manistazione la Prima del Torcolato a Breganze.

Labrenta, fondata nel 1971 a Breganze (Vicenza), produce chiusure per il settore alimentare. Provide the right closure è il motto con cui si muove alla ricerca del tappo ideale per ciascuna esigenza di chiusura, attraverso prodotti in grado di unire design e funzionalità. Tutta la produzione è svolta in Italia e viene controllata da un Validation Process che si svolge in sette fasi. Nuove idee, esigenze e prodotti, grazie all'impiego di una stampante 3D, si materializzano in tempi brevissimi.  

 

Nature inphoto 2918

FINO AL 28 FEBBRAIO 2018 È POSSIBILE SIA AGLI AMATORI CHE AI PROFESSIONISTI PARTECIPARE ALLA SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO "NATURE INPHOTO 2018". Un'occasione per fare conoscere a livello internazionale uno dei paradisi ambientali e avifaunistici della Regione Friuli Venezia Giulia. Tra Stella boschi e laguna, La seconda edizione del Concorso fotografico Nature inPhoto 2018 viene promossa dai comuni di Marano Lagunare e Muzzana del Turgnano con l'organizzazione tecnica di Lotus Flowers srl con l'obiettivo di creare un evento che metta al centro dell'attenzione la fotografia naturalistica. Un  modo per incoraggiare a comporre le inquadrature delle zone di particolare interesse ambientale quali i boschi planiziali, il fiume Stella che termina la sua corsa nella laguna di Marano, la zona umida più a nord del Mediterraneo, vero e proprio paradiso avifaunistico.

Il concorso NATURE inPhoto, creato per una platea internazionale, oltre a un primo premio assoluto premiaerà  le foto di tre categorie quali: Wildlife, Il Popolo Alato e Paesaggio; si declina inoltre anche nel Concorso territoriale "Boschi, fiume, laguna" che intende appunto creare interesse per il territorio che si specchia sulla laguna di Marano.

La consegna delle opere è prevista per il 28 Febbraio 2018 mentre l'evento di premiazione, è previsto nel weekend dal 18 al 20 Maggio 2018. 

-- 
dott. Fabiana Romanutti
cell. 333 9032748

AIS VENETO E RIEDEL: L'IMPORTANZA DEL BICCHIERE

AIS Veneto e Georg Riedel in una glass tasting dedicata alla scelta del bicchiere perfetto. Appuntamento mercoledì 17 gennaio 2018 al Novotel Venezia Mestre Castellana. I sommelier di AIS Veneto portano a Venezia la tradizione vetraria dell’azienda Riedel con l’evento RIEDEL: il bicchiere, uno strumento di precisione. La degustazione ospiterà i vini delle aziende vitivinicole californiane Robert Mondavi e Gallo, e della cantina australiana Penfolds. La scelta del calice sarà il fulcro del tasting condotto da Georg Riedel, proprietario dell’omonima azienda austriaca che da dieci generazioni è un’autorità nel mondo dell’arte vetraria per la ristorazione e la sommelierie. Proprio Riedel è colui che, più di trent’anni fa, ha ideato la serie Vinum, prima linea di bicchieri realizzati a macchina pensati per le diverse tipologie di vino. I partecipanti alla degustazione avranno a disposizione tre calici della linea Riedel Veritas realizzati per Cabernet/Merlot, Pinot Nero New World e Syrah Old World. I tre vini proposti durante il tasting saranno: Napa Valley Cabernet Sauvignon 2013 dell’azienda Robert Mondavi, Bin 128 Coonawarra Shiraz 2014 del produttore Penfolds, e Signature Series Santa Lucia Highlands Pinot Noir 2013 della cantina Gallo. In conclusione, una bollicina “inaspettata”. “Scopo dell’evento – spiega Gianpaolo Breda, Delegato AIS Veneto della Provincia di Venezia – è quello di analizzare quanto il bicchiere può fare la differenza durante una degustazione. Siamo felici di poter ospitare un’eccellenza in questo campo come Georg Riedel per analizzare uno strumento a cui non sempre il consumatore dà la giusta importanza”.

La degustazione avrà inizio alle 19.45 ed è rivolta prevalentemente ai degustatori ufficiali e al gruppo servizi AIS, dato il carattere formativo dell’evento, ma è aperta anche ai soci e ai simpatizzanti.
Info e prenotazioni sul sito di AIS Veneto

Maria Teresa e Trieste per bambini

Nuovo appuntamento domenicale dedicato alle famiglie. "4 Salti nel Borgo Teresiano". I piccoli potranno giocare e divertirsi rispondendo ai quiz sulla Mostra, saltando su un gigante gioco dell'oca. Domenica 21 GENNAIO 2018 alle 11 al Magazzino delle Idee Trieste nell'ambito della mostra Maria Teresa e Trieste. Gli adulti potranno scegliere se seguire l’attività dei bambini o la visita guidata organizzata per loro della durata di un’ora.  I posti sono limitati e quindi la prenotazione è consigliata.  Per l'occasione, il costo del biglietto è ridotto a 3,00 euro per gli adulti, mentre per i bambini che partecipano all'attività il costo è di 4,50 €. L'ingresso è gratuito per i bambini che effettuano la normale visita. Info e prenotazioni: 0403774783 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

DDV presentano i calendari delle masterclass

Il Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati On. Luca Sani, le socie e la Presidente dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini saranno a Roma nella Sala Stampa di Palazzo Montecitorio il 31 gennaio 2018 alle 13 per la presentazione del calendario delle master class sul wine marketing di genere e per i consiglieri dei Consorzi di tutela dei vini, organizzati in collaborazione con WinePeople-WineMeridian. La pari dignità fra i generi, sancita dall’articolo 3 della Costituzione Italiana, ha nella formazione uno strumento di fondamentale importanza, soprattutto nel comparto vino che, per 8.000 anni è stato sostanzialmente di predominio maschile. Le Donne del Vino presentano due proposte formative innovative e capaci di dare nuove opportunità al settore enologico femminile. I corsi sul wine marketing a misura di donna trasformano lo stile femminile di comunicare, incentrato sulle relazioni, in una caratteristica vincente del profilo professionale.
I corsi sui Consorzi sono i primi in Italia mai realizzati destinati alla classe dirigente delle denominazioni. Le donne dirigono il 28% delle cantine con vigneto e il 12% delle cantine industriali, il 24% delle imprese che commercializzano vino al dettaglio e il 12,5% di quelle all’ingrosso (dati Cribis-Crif) eppure nei posti dove viene decisa la politica del vino, come i CDA dei Consorzi di tutela, scendono sotto il 10%. Una circostanza che discende principalmente dalla scarsa propensione delle donne a candidarsi. I corsi mirano a motivare una maggiore partecipazione e a innescare un processo di crescita nelle carriere femminili.
Il calendario delle prime sei master class riguarda Veneto, Toscana e Puglia con inizio il 23 febbraio a Verona. Potranno partecipare, in prima battuta, le 770 socie delle Donne del vino e poi tutto l’universo enologico
femminile. Altre informazioni QUI  Mercoledì 31 gennaio 2018 alle ore 13,00 Ingresso da Via Della Missione, 4 - Roma Confermare la presenza entro il 26 gennaio a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trattoria Alla Luna new entry del Buon ricordo

La Trattoria alla Luna di Gorizia fa il suo ingresso nell'Unione Ristoranti del Buon Ricordo. Salgono a 11 i locali del Friuli Venezia Giulia soci della prima associazione fra ristoratori italiana, fondata nel 1964. Sono oggi un centinaio i ristoranti associati al sodalizio, fondato per salvaguardare le tante tradizioni e culture gastronomiche delle regioni italiane che rischiavano di scomparire davanti alla moda allora in auge della cucina internazionale.

ANTEPRIMA CHIARETTO: A LAZISE IL ROSÉ DELLE DUE RIVIERE DEL LAGO DI GARDA

Vigneti Bardolino altaVigneti Bardolino alta

Domenica 11 e lunedì 12 marzo 2018 alla Dogana Veneta di Lazise anteprima del Chiaretto di Bardolino e del Valtènesi Chiaretto. Più di 80 produttori con circa 140 vini per presentare l’annata 2017 del Chiaretto prodotto sulle due riviere, quella veneta e quella lombarda. La due giorni dedicata ai rosé gardesani prevede l’apertura al pubblico nella giornata di domenica 11 dalle 10 alle 18, mentre il lunedì 12 marzo dalle 14 alle 20 sarà interamente riservato agli operatori di settore. 

Franco CristoforettiFranco Cristoforetti

“Insieme, il Chiaretto di Bardolino e il Valtènesi Chiaretto – spiega Franco Cristoforetti, presidente del Consorzio di tutela del Chiaretto e del Bardolino – sfiorano i 12 milioni di bottiglie, collocando il lago di Garda nel ruolo di leader assoluto nella produzione italiana di rosé a denominazione di origine. Quest’anno abbiamo voluto unire le forze delle due riviere gardesane all’insegna di uno stile territoriale unico nel panorama dei vini rosati italiani. Uno stile che trova fondamento nei suoli morenici che accomunano le due sponde del lago, nel clima mediterraneo del nostro territorio e anche nella disponibilità di uve autoctone naturalmente vocate alla vinificazione in rosa, come la corvina veronese per il Chiaretto di Bardolino e il groppello per il Valtènesi Chiaretto. È una collaborazione che i nostri due consorzi intendono rendere sempre più solida, ricercando future alleanze anche con le altre aree italiane storicamente orientate alla produzione di rosati da uve autoctone”.

 

Il costo del calice per le degustazioni in Dogana Veneta è di € 15 per l’intero e di € 10 per il ridotto. L’ingresso ridotto è riservato a tutti coloro che prenoteranno il calice al sito e per i soci Ais, Onav, Fis, Slow Food, Fisar.

SAN VALENTINO CON I FRUTTI DI MARE

Dal 14 febbraio 2018 ritornano le Giornate dei frutti di mare a Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Fino al 20 marzo i ristoratori propongono menu  a base di capesante, cozze, tartufi di mare, mussoli, canestrelli e ostriche, con prezzi promozionali. Una vera esperienza culinaria adatta anche ai palati più raffinati! 

Le capesante vengono pescate in mare lungo la costa occidentale dell’Istria, vicino a corsi d’acqua dolce, soprattutto in prossimità della foce del fiume Quieto, noto per le varietà più pregiate. I frutti di mare vengono preparati secondo le antiche ricette dei pescatori: alla busara, con aglio, prezzemolo e pomodoro, o ancora arrostiti sulla griglia, cotti al forno o crudi, conditi con l'olio di oliva locale. 

 Tra le località da visitare suggeriamo anche Salvore (Savudrija), piccolo borgo di pescatori vicino a Umago, nella punta più occidentale della Croazia. La località è nota in particolare per il suo faro (nella foto sotto). La leggenda racconta che il conte austriaco Metternich fece costruire la torre come nido d’amore per la sua innamorata, nativa proprio di Salvore. Sfortunatamente la donna tanto amata morì prima che l’opera fosse terminata, senza aver mai visto il faro, così il conte Metternich decise di non visitare mai più il faro, anche se ancora oggi qualcuno afferma di sentire i passi dell’amante disperato che cerca la sua amata. Leggende a parte, quello di Salvore è il più antico faro attivo dell’Adriatico e il più settentrionale della Croazia: costruito nel 1818, è alto 36 metri.  

 

 

E' gradito l'abito rosso

Domenica 4 febbraio 2018, nei sontuosi saloni dell’Hotel Westin Europa & Regina, San Marco 2159 a Venezia, F.I.S.A.R. Venezia, ripropone l’evento Gradito l’Abito Rosso, giunto all’ottava edizione. La manifestazione ha come scopo la divulgazione e l’approfondimento della conoscenza dei vini rossi del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia, a Venezia. Per l’edizione 2018 vanno in scena i rossi, dai Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon al Merlot, al Pinot Nero fino al Franconia , per quanto riguarda i vitigni “internazionali”. Pignolo, Tazzelenghe, Schioppettino, Schioppettino di Prepotto, Refosco dal Peduncolo Rosso, Refoscone o Refosco di Faedis a rappresentare i vitigni locali definiti “autoctoni” e le varie versioni di Terrano, sia del Carso triestino/goriziano, sia del Kras-Carso sloveno (Teràn).   Una irripetibile esperienza, che da gran parte delle persone e delle aziende vinicole presenti nelle precedenti edizioni, è stata definita unica e indimenticabile.  Nel pomeriggio di sabato 3 febbraio, dalle 16.30 in poi, sarà possibile partecipare alle degustazioni guidate di alcune delle aziende vinicole più prestigiose del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia.
Il ticket d’ingresso di 20 Euro darà diritto all’assaggio libero degli oltre 150 vini in degustazione. 



 

Teatro a Precenicco successo della stagione

Successo per la prima metà della Stagione Teatrale dell’Auditorium di Precenicco curata da ArtiVarti. 135 è la media degli spettatori per spettacolo, con un tutto esaurito registrato per Bulli di Sapone. Di spicco l’interesse per il teatro in friulano di Predis di e con Fabiano Fantini, Claudio Moretti, Elvio Scruzzi e per l’adattamento dei Promessi Sposi di Teatroimmagine. Il cartellone degli spettacoli sta ricevendo ottime critiche dal pubblico che apprezza la varietà degli spettacoli: ospiti nazionali, teatro in friulano con compagnie di eccellenza del territorio, commedia dell’arte, concerti, ma anche temi di interesse sociale e di attualità. Buono il riscontro sull’inserimento fra gli spettacoli a pagamento anche di spettacoli a ingresso libero. Solo un cambio di programma per lo spettacolo di FLK Adieu Monsieur Federicò - Concerto per Federico Tavan rinviato al prossimo 16 marzo 2018.

Mentre il pubblico è in attesa per l’arrivo di Mistero Buffo di Dario Fo con Ugo Dighero, per cui ci sono ancora biglietti a disposizione, la stagione riapre con il primo spettacolo del 2018, sabato 13 gennaio: sarà in scena Eroi, con protagonista Andrea Pennacchi, che partecipa alla fiction RAI Il Paradiso delle Signore. Uno spettacolo di Teatroboxer, regia di Mirko Artuso con Musiche Sergio Marchesini e Giorgio Gobbo – Piccola Bottega Baltazar. Una pungente e ironica interpretazione dell’Iliade in chiave moderna, che mette insieme antico e moderno in un potpourri di personaggi reali e immaginari cult e luoghi della tradizione e iconici, che spinge ad una riflessione sulla vera natura dell’eroismo. Lo spettacolo è stato inoltre finalista al Premio Off del teatro Stabile del Veneto Di risalto nazionale anche Piccola Bottega Baltazar, che ha curato la parte musicale di Eroi.  Una stagione che continua quindi alla grande e che promette grandi momenti di teatro.

Soddisfatti anche gli organizzatori dell’Associazione Artivarti: “Siamo contenti di questo inizio di stagione e degli apprezzamenti del pubblico, e anche dell’Amministrazione Comunale soddisfatta di questo bilanciò di metà periodo. Speriamo che con i prossimi spettacoli si alziancora  la media di spettatori, considerato il livello ed il valore che tutti gli spettacoli di questo cartellone hanno. Un lavoro riuscito grazie anche alle sinergie con il territorio e all’Amministrazione, che ringraziamo”.

Sabato 13 Gennaio – ore 21.00. EROI Teatroboxer Regia di Mirko Artuso Con Andrea Pennacchi Musiche Sergio Marchesini e Giorgio Gobbo – Piccola Bottega Baltazar

BIGLIETTERIA
- ABBONAMENTO € 68 (9 SPETTACOLI) BIGLIETTO INTERO € 9
- RIDOTTO ASSOCIAZIONI DI PRECENICCO € 8
- OMAGGIO PER RAGAZZI FINO A 10 ANNI
PRENOTAZIONE BIGLIETTI
Prenotazioni telefoniche presso la Biblioteca di Precenicco, Via Cavalieri Teutonici
Lunedì 9.30 - 12.30; 14.30-17.30
Giovedì 9.30 - 12.30
Venerdì 14.30-17.30

RITIRO BIGLIETTI PRENOTATI
I biglietti prenotati potranno essere ritirati solo presso la biglietteria dell’Auditorium entro mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Dopo questo termine i biglietti saranno venduti.

APERTURA BIGLIETTERIA
Due ore prima dell’inizio di ogni spettacolo. Inizio spettacoli ore 21

 

Wine bus seconda uscita

Seconda corsa del Wine Bus sabato 20 gennaio 2018 con una nuova proposta dedicata alla scoperta delle aziende biologiche certificate regionali. Il nuovo servizio di mobilità regionale dedicato agli enoturisti è legato alla Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia. Eccovi il programma. Si parte dall’Infopoint di Udine (P.zza I Maggio) con due percorsi enogastronomici per conoscere realtà locali animate dal rispetto della terra e dei suoi cicli naturali.

Tour mattutino (9.30 – 14.00) “Bio-fattorie d’eccellenza”: il viaggio inizia con l’azienda agricola Zoff (Borgnano di Cormòns) dove è possibile incontrare mucche felici, degustare e acquistare i Bio-formaggi di Pezzata Rossa Italiana e visitare la fattoria. Segue la visita alla cantina Mont’Albano Agricola (Savorgnano del Torre) la prima azienda vitivinicola in Friuli a produrre vini biologici sin dal 1985, accogliendone i principi come stile di vita. Per chi lo desidera è possibile concludere la mattinata gustando un piatto tipico locale proposto dall’azienda (facoltativo). Tour pomeridiano (14.30 – 18.30) “Nuances del vino Biologico”: si comincia in bellezza con la visita alla cantina Aquila del Torre e ai suoi vigneti immersi nei boschi sulle colline di Savorgnano del Torre. Il tour prosegue alla volta di Corno di Rosazzo per conoscere una grande famiglia che crede nei valori tradizionali della vita rurale, pienamente espressi nei vini della cantina Valentino Butussi. Costo del singolo tour euro 20.00

Cliccare qui per ulteriori informazioni e iscrizioni 

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE